unaluna – La storia

Il marchio unaluna

Il marchio editoriale unaluna viene fondato da Alessandro Sartori a Milano nel 1995, con la finalità di valorizzare e rinnovare la grande tradizione della stampa tipografica. Il progetto si amplia nel 1997 con l’ingresso nella società di Fausto Olivieri, erede della notevole esperienza nella composizione a caratteri mobili Monotype, tramandata dal padre Ruggero.

Oggi il pregio delle edizioni unaluna è affidato ai figli del fondatore e alla moglie; quest’ultima è anche presidente dell’associazione “Arte del Libro” a cui è consegnata, dopo la scomparsa dell’editore nel febbraio 2013, la responsabilità delle nuove produzioni a marchio unaluna.

Opere di pregio

La linea editoriale si è sempre basata sulla scelta di materie prime di altissima qualità, a partire dalle carte di cotone naturale a pH neutro, e su procedimenti manuali con competenze specifiche: fusione di caratteri mobili, stampa al torchio pianocilindrico, interventi in acquaforte, calligrafia, miniatura e, infine, rilegatura a mano.
I risultati ottenuti sono di inconfondibile pregio e di rara intensità estetica, derivanti da conoscenze e capacità interamente artigianali, animati da un ‘pensare’ contemporaneo.

Edizioni a tiratura limitata

Molti i titoli che hanno dato vita a un ricco catalogo, composto da classici e opere di ricerca. Le edizioni unaluna, a tiratura limitata e numerate, sono diventate nel tempo punto di riferimento internazionale, espressione del modus operandi del fare italiano che tutto il mondo ammira, con committenze e mostre oltre che in Italia, in Cina, Inghilterra, Giappone e Stati Uniti.

La storia presente

La scelta di Gubbio, avvenuta nel 2010, come ‘casa finale’ di unaluna dove trasferire l’esperienza e il know-how sviluppato negli anni, è stata dettata all’editore Alessandro Sartori dalla consapevolezza di poter trovare nella terra umbra capacità e saperi ancora vivi e attuali. Una prestigiosa attività tipografica esistente nei secoli scorsi, e la tradizione di botteghe, dall’arte incisoria alla legatoria, all’intarsio, dalla miniatura, alla ceramica, all’ebanisteria, garantiscono le basi per nuovi progetti editoriali, in sinergia con varie eccellenze artigianali e con la finalità di lasciare un’impronta decisiva attraverso la didattica e la formazione dei giovani.